Contatti
Casa per Esercizi Spirituali
"Pascal d’Illonza"
Piazza S. Pietro, 1
12100 San Pietro del Gallo - Cuneo
Tel. 0171.682223
E-mail: casaesercizi@diocesicuneo.it
C.F. 96016930040 - P.IVA 02855630048
I passi del Risorto
Una traccia sulle vie del Signore Gesù Risorto

Dalla Via Crucis alla Via Lucis:

piste nuove per scoprire il Risorto

 

 - Negli ultimi decenni è cresciuta la coscienza che la manifestazione del Signore Gesù non può limitarsi alla sua  Via Crucis, ma va completata con attenzione anche nel suo manifestarsi come Signore Risorto .
 - Già negli Esercizi Spirituali del 1544, di Sant’Ignazio di Loyola , l’ultima settimana è totalmente dedicata alla contemplazione delle apparizioni del Risorto, di cui vengono indicate 14 apparizioni. Recentemente sono fiorite varie forme di percorsi devozionali ad integrazione della Via Crucis o in parallelo ad essa, con scene incentrate sul Signore Risorto, indicando questi cammini come “Via Lucis”.
Tuttavia, poiché il Papa Giovanni Paolo II ha indicato come misteri della Luce, quelli contemplati nel Rosario in riferimento ai doni della vita pastorale di Gesù. è preferibile per il momento indicare il cammino di contemplazione di Gesù Risorto col semplice indicare questo cammino come “Via della Risurrezione”.
 - Non si tratta solo di entrare nei “sentimenti” con cui Gesù ha affrontato la Passione, ma di riconoscere l’opera dello Spirito Santo da Lui inviato dal Padre, con la sua  morte e risurrezione, per operare nella Chiesa.  
 
 
L’ottavo giorno della Risurrezione e l’ottagono architettonico:

-  I testi evangelici collocano la scoperta del sepolcro vuoto da parte delle discepole e delle prime manifestazioni del Signore Risorto “passato il sabato, al sorgere del primo giorno della settimana” (Mt  8,1;  Mc 16,1-2; Lc 24,1; Gv 20,1).
- Per il Vangelo di Gv la proclamazione “Beati coloro che hanno creduto senza vedere!” avviene “otto giorni dopo” con l’apparizione di Gesù ai discepoli con Tommaso, l’apostolo incredulo (Gv 20,26). Per i Padri della Chiesa l’ottavo giorno diventa quindi quello che inizia il tempo della Chiesa e la figura dell’edificio a pianta ottagonale diventerà quella propria dei battisteri, luogo di inserimento dei credenti nel cammino di fede in Gesù.
 
Per  pregare la Via del Risorto:
- Il percorso di contemplazione dei misteri della Risurrezione del Signore si snoda a partire dalla XV stazione della Via Crucis, allestita nel 1986, per irradiarsi in percorsi a “passi perduti”, indicanti le molte tracce della vita cristiana in cui opera lo Spirito del Risorto. Una di queste tracce passa attraverso l’ottagono, realizzato nel 2010, come cenacolo di contemplazione del Risorto e di invocazione del dono dello Spirito in unita con Maria, la madre di Gesù (At 1,14).
 - Il percorso può esser fatto con l’aiuto del Vangelo delle manifestazioni di Gesù Risorto, ed applicandolo a qualche aspetto particolare della nostra vita, soprattutto in riferimento alla testimonianza a cui egli ci invia nella Chiesa per il mondo.


Tutte le immagini



Documenti allegati
  I passi del Risorto
Gli appuntamenti