Contatti
Casa per Esercizi Spirituali
"Pascal d’Illonza"
Piazza S. Pietro, 1
12100 San Pietro del Gallo - Cuneo
Tel. 0171.682223
E-mail: casaesercizi@diocesicuneo.it
C.F. 96016930040 - P.IVA 02855630048
I parroci
Una rinascita con nuovi frutti

Il 14 settenbre 1906 don Costanzo Morre acquistò una giornata di terreno dall’Ospedale Santa Croce a lato del piazzale antistante la chiesa e rapidamente, con inizio de lavori il 19 ottobre, posa della prima pietra il 14 novembre, sospensione invernale dal 20 dicembre all’11 marzo dell’anno successivo, realizzò la nuova Casa per Esercizi Spirituali, conclusa il 24 agosto 1907. Nell’inverno seguente venne innalzato il muretto di recinzione.
Prima di finire accolse al Colombero nel 1906 delle Suore Orsoline, espulse dalla Francia. Esse il 4 maggio 1908 vennero ad abitare nella nuova casa, aprendo in essa nel 1909 l’Asilo infantile ed una scuola stagionale di lavori femminili. Fino alla loro permanenza nel 1919, la casa non potè ospitare esercizi spirituali.
Avvenuto il cambio di presenza delle religiose con una piccola comunità di  Suore Giuseppine addette alla scuola materna, nel 1921 furono ripresi gli esercizi spirituali con l’animazione dell’Azione Cattolica Diocesana. In vent’anni si volsero 53 corsi per complessivi 2790 partecipanti.
Nel 1942 l’attività fu sospesa perché nella casa sfollarono da Cuneo i bambini dell’Istituto Provinciale Infanzia. Dopo la guerra vi trovarono posto le scuole elementari e poi anche le medie fino alla fine del 1964.
 Il parroco don Bruno Celestino intraprese vari miglioramenti delle strutture, con riscaldamento, adeguamento cucina, fino all’impegnativo progetto della costruzione del nuovo edificio per la Scuola Materna e per l’alloggio delle suore, realizzato nel 1973-74, lasciando libero il palazzo originale tutto per gli esercizi spirituali. Vennero formate 24 camere, dotate di nuovi servizi igienici, e rinnovati i locali per sala incontri, cappella, biblioteca e mensa. Fu pure ampliato il parco.
Infine per adeguamento della cucina e miglior uso di un vasto spazio sottostante la scuola materna, don Bruno Mondino, nel 2005 promosse la realizzazione di una nuova cucina con un’ampia sala mensa, e realizzando nuovi locali per incontri e per gruppi autogestiti.
Così la casa ha ripreso in modo più accogliente l’ospitalità per momenti formativi e spirituali, senza interferenze con il settore destinato alla scuola materna. 

Gli appuntamenti